lunedì 2 settembre 2013

Mantovanine

Fare il pane in casa ha qualcosa di magico.
Sentire l'impasto che cambia sotto le mani, vederlo cresce nella ciotola e poi nel forno, il profumo che sprigiona sia durante la lievitazione che in cottura. 
Ci vuole pazienza e soprattutto tempo. Non richiede un grande lavoro soprattutto se si hanno strumenti che aiutano la lavorazione dell'impasto. Ma la lievitazione richiede tempo. 
Non sono un'esperta di pani e affini. Anzi, era molto tempo che non mi ci cimentavo. Da qualche mese mi è però tornata la voglia di panificare. 

Qualche tempo fa qualcuno mi aveva detto che era tanto che non facevo le mantovanine...e così, complice del lievito da utilizzare...voilà! Le avevo provate qualche anno fa, più di una volta.
Mai, finora, mi erano venute così bene. 
Una vera soddisfazione!!!

La ricetta è di Doretta ( cameron, cookaround), una garanzia!
Io ho utilizzato olio d'oliva (ma sarebbero venute meglio con lo strutto) e ridotto il lievito. 
Per i passaggi consiglio di guardare le foto di cameron e nella discussione ci sono anche interessanti suggerimenti, come il doppio taglio di Marcy.



Ingredienti:
400g di farina 00
100g manitoba
5g lievito
210g acqua tiepida
30g di olio (o 1 cucchiaio di strutto)
1 cucchiaino sale
1 cucchiaio miele/malto

Procedimento:
In una ciotola versare metà dell'acqua e sciogliervi il lievito e il miele. Aggiungervi la farina e miscelare.
Nella restante acqua aggiungere il sale e l'olio e mescolare. Versare sulla farina.
Impastare per 15 minuti circa. Si otterrà un impasto sodo che non sporca la spianatoia.
Far lievitare circa un'ora in una ciotola coperta con pellicola.

Riprendere l'impasto e dividerlo in 10 pezzi. Con il matterello (armatevi di santa pazienza) o con la macchina per tirare la pasta tirare ogni porzione di impasto e arrotolare (per le foto vedere la ricetta di cameron). Ripetere per 3-4 volte per ogni pezzo. Infine tirare in una striscia lunga. Arrotolare ogni striscia tirando un po' e cercando di non far uscire le estremità. Mettere su un vassoio coperto di carta forno i rotolini. Coprire con pellicola e un canovaccio. Far livitare per un'ora e mezza circa.

Quando saranno lievitate fare un taglio con una lametta o con un coltello lungo tutto il panino.
Infornare a 200°C.
Dopo 2 minuti circa (quando inizieranno ad aprirsi), tirare fuori  la lastra del forno e, stando davanti al forno, fare un secondo taglietto lungo il primo.
Se si colorano troppo abbassare la temperatura del forno.
Cuocere 15-20 minuti, o fino a colorazione desiderata.


3 commenti:

  1. Ho provato varie volte ma non sono mai riuscita a farle venire così belle. Non mi viene quella bella crepa sopra. Mi hai fatto venire voglia di riprovare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prova afare il secondo taglio dopo 2 minuti di cottura come consigliato da Marcy :) si apriranno che è una meraviglia :)!!!! io ero acovacciata davanti al forno per lo stupore :)

      Elimina
  2. Grazie, provero' a fare cosi

    RispondiElimina