lunedì 20 aprile 2015

Ciambella al mais (Veg)

L'importanza dello stampo in cui si cuoce un dolce l'avevo sottovalutata. Inizialmente ero attratta più dalle forme che dai materiali. Infatti c'è stato il periodo in cui ho acquistato qualche stampo in silicone di forme bizzarre. Fortunatamente mi è passata presto e poi facevo solo "formati classici". Le ciambelle sono tra questi. Io non le avevo mai amate particolarmente perchè le cuocevo nella classica tortiera apribile con il fondo che si poteva cambiare. Quando ho visto le ciambelle che faceva la mia cara amica Serena, belle lisce fuori, ho deciso che volevo quello stampo. Da me tuttavia non trovavo gli stampi così. A questo poi si aggiungeva il fatto che avevo paura che non essendo antiaderente non si staccassero gli impasti. Sommate le due cose ero piuttosto indecisa se comprarlo o meno. Il problema si è risolto quando lei me l'ha regalato. Dopo la prima prova...mi si è aperto il mondo delle ciambelle. Secondo me non solo negli stampi d'alluminio le cose si cuociono meglio ma si evita di utilizzare la carta forno. Quella carta è comoda e pratica però le torte sul fondo risulatano diverse.
Questa ciambella credo che tra quelle semplici (senza cioccolato, frutta disidratata o secca) sia la più buona che ho mai fatto fin'ora. L'impasto è morbido e soffice, con quel profumo dato dalla farina di mais. Mi è piaciuta davvero moltissimo.
Ingredienti:
165g farina di mais fioretto macinata a pietra
135g farina di farro integrale*
30g farina di cocco*
6g cremor tartaro (1 cucchiaino)
5g bicarbonato (1 cucchiaino)
150g zucchero di canna integrale Dulcita
40g olio di girasole
370g latte di riso*

*
-la farina di farro può essere sostituita con altri tipi
-la farina di cocco non è il cocco rapè ma probabilmente può essere sostituita con il cocco rapè
-il latte di riso può essere sostituito con altro latte vegetale o acqua fredda

Procedimento:
Ungere uno stampo da ciambella da 24cm preferibilmente in alluminio. Cospargere con semola (o farina) e scuotere via l'eccesso.
In una terrina setacciare farina di farro, cremor tartato e bicarbonato. Unire farina di cocco e zucchero e miscelare.
In una ciotolina emulsionare olio e latte e versare sulle polveri. Mescolare rapidamente con una frusta a mano e versare nello stampo.
Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 40 minuti, regolandosi in base al proprio forno. Fare prova stecchino: uscirà leggermente umido. Togliere dal forno e aspettare una decina di minuti. Capovolgere sul piatto da portare e fare raffreddare.

14 commenti:

  1. Che meraviglia questa ciambella, dev'essere buonissima me la segno :P Anch'io ho mille stampi in silicone ma poi mi manco quelli più classici come questo per fare le cimbelle...deve rimediare al più presto anch'io....buona serata! Ciaoooooo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. alla fine quelli classici sono i migliori. se la provi fammi sapere :)

      Elimina
  2. Troppo buona questa ciambella e poi cosa dire della sua bellezza non sofisticata?Sei bravissima Alice!

    RispondiElimina
  3. farro mais e cocco che splendido trio per un dolce buongiorno :)
    deliziosa questa ciambella. baci, buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh sì, un'abbinamento che adoro :)

      Elimina
  4. Veramente deliziosa con quel mix di farine, mi piace molto!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un mix profumatissimo davvero :)

      Elimina
  5. Io odio gli stampi in silicone. Ne avevo comprati due che ho usato una sola volta in assoluto e poi ho lasciato stare. Ma non ho mai provato quelli in alluminio. La ciambella deve essere deliziosamente rustica e profumata proprio come piace a me per una colazione sana e gustosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto! rustica e profumata :) vedo con piacere che non sono l'unica ad aver abbandonato gli stampi in silicone :D

      Elimina
  6. volevo farla stasera ma mi sa che rimando a domani mattina... non vedo l'ora! :) così per un po' di colazioni sono a posto ;P ma senti, non ho la farina di cocco (che qua costa uno sproposito)... posso saltarla o è necessaria?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza farina di cocco non ho mai provato. Se hai puoi provare a sostituire con cocco rapè o altrimenti metterei un po' più farina. magari non aggiungere subito tutto il latte ma regolati in base alla consistenza dato che ogni farina ha un potere di assorbire i liquidi diverso. Se provi fammi sapere come viene :)

      Elimina
    2. ho la farina di tapioca al momento come scelta papabile :D non vorrei usare il rapè perché a me il cocco non è che piaccia chissà quanto :/ sono solo 30 gr, spero che la sostituzione funzioni cmq! :) grassie cara!

      Elimina