lunedì 10 marzo 2014

Strudel di mele (veg)

Tante mele, pochissimo zucchero, un involucro di pasta sottilissima, il profumo della cannella...
Una versione rivisitata del classico strudel, ispirata da una ricetta vista su Veganbaking. La pasta risulta elastica e morbidissima pur senza usare burro e uova.
Questa volta ho fatto una strudel unico con queste dosi, dandogli la forma di "ferro di cavallo". Tuttavia è stato piuttosto difficile trasferirlo sulla lastra del forno. Suggerisco di farne due con queste dosi, dividendo in due parti l'impasto prima del riposo.
Ingredienti:
Base
1+1/3 cup di farina 0 e Manitoba (circa 200g)
1 pizzico di sale
1/2 cup di acqua calda
1 cucchiaio d'olio
1 cucchiaino d'aceto di vino bianco
Ripieno
1kg circa di mele con la buccia
1-2 cucchiai di zucchero di canna Dulcita (può essere omesso)
2-3 cucchiai di pane grattuggiato
50g pinoli
una manciata d'uvetta sciacquata ed ammollata nel rum
cannella, noce moscata
limone non trattato
olio qb

Procedimento:
In una ciotola mescolare la farina con il sale. 
Miscelare l'olio, l'aceto, l'acqua e aggiungerli alla farina mescolando con una forchetta.
Trasferire l'impasto sulla spianatoia e lavorarlo almeno cinque minuti e fino a quando non sarà liscio ed elastico.
Spennellare con dell'olio, copire con pellicola trasparente o chiudere in un sacchetto di plastica e lasciare riposare per 1 ora e mezza circa. Se si vuole formare due strudel separati per trasferirlo più facilmente sulla lastra del forno dividere l'impasto prima del riposo.
Per il ripieno sbucciare le mele e strofinarle con il limone in modo che non anneriscano. Tagliarle a fettine sottili sottili, aggiungervi la scorza del limone, un cucchiaio di zucchero (può essere omesso), la cannella e la noce moscata.
Riprendere l'impasto e stenderlo su un canovaccio infarinato, il più sottile possibile. Usare inizialmente il matterello, poi le mani, passandole delicatamente sotto l'impasto.
Far tostare in un padellino il pane grattuggiato con un goccio d'olio. 
Spalmare con un po' d'olio l'impasto (con le mani o con un pennello, senza rompere l'impasto). 
Cospargere la pasta con una parte del pane tostato, disporvi sopra le mele (lasciando liberi i bordi), l'uvetta, i pinoli e il pane rimasto.
Chiudere i bordi, arrotolare aiutandovi con il canovaccio, trasferirlo sulla lastra del forno coperta di carta da forno dandogli la forma di ferro di cavallo (o lasciarli dritti se ne si vogliono ottenere due). 
Pennellare d'olio e infornare per 45-60 minuti a 170°C, fino a doratura (regolarsi in base al proprio forno).

9 commenti:

  1. Amo lo strudel alle mele, la tua versione veg è da provare. Una mia amica ha deciso di diventare vegana, se le preparassi questo dolce, la renderei felice :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. piacerà a tutti, vegan e non :-)

      Elimina
  2. Grande, grazie per aver condiviso questa ricetta!Sto organizzando una cena veg per una delle mie migliori amiche ma avevo poche idee sul dolce, e visto che lo strudel è uno dei pochi che mi riesce bene .. dolce trovato! :D ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi fa piacere esserti stata utile! se propvi fammi sapere ;-)

      Elimina
  3. mi hai fatto venir voglia di mettere le mani in pasta mia cara...
    Che delizia!!!!!! Golosa e leggera, in una parola super!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. leggera e golosa, proprio così :-)

      Elimina
  4. Che meraviglia vedono i miei occhi!!!

    RispondiElimina